La pagina principale
 Informazione
 SERVI DI DIO
  Padre Fabian Abrantowicz
  M. Caterina Abrikosova, OPL
  Padre Epifanij Akulov
  Padre Konstanty Budkiewicz
  Padre Franciszek Budris
  Padre Potapij Emel'janov
  Suor Rosa del Cuore di Maria
  Kamilla Krushel'nickaja
  Monsignor Antonij Maleckij
  Padre Janis Mendriks
  Padre Jan Trojgo
  Padre Pavel Chomich
  Padre Andrej Cikoto
  Padre Anton Czerwinski
  Padre Stanislaw Szulminski
 Archivio
  Monsignor Eduard Profittlich
 Contatti
 Biblioteca


Suor Rosa del Cuore di Maria (Entkevich), OPL


с. Роза Сердца Марии

Galina Fadeevna Entkevich nacque 24 maggio 1896 nel governatorato di Vitebsk, da famiglia polacca. Si diplomò presso un istituto superiore femminile. Prese i voti con il nome di Rosa del Cuore di Maria nella comunità delle suore terziarie domenicane guidata da madre Caterina Abrikosova. Fu arrestata nel 1923 e condannata a cinque anni di reclusione. In seguito, fu inviata al confino per tre anni. Fu messa in libertà con il divieto di abitare nelle sei maggiori città. Nel 1935 fu nuovamente arrestata a Malojaroslavec nell'ambito dell'inchiesta collettiva sul clero cattolico, ma poi assolta. Nel 1942 ottenne il permesso di andare ad accudire una consorella malata nel villaggio di Novo-Sðul'ba, provincia di Semipalatinsk, in Kazachstan. Qui morì per una grave malattia 10 gennaio 1944.

Suor Rosa del Cuore di Maria accettò consapevolmente tutte le sofferenze per Cristo, adempiendo al voto, pronunciato prima dell'arresto, di offrire la vita a Dio per la salvezza della Russia. Rifiutò più volte di espatriare in Polonia dai suoi parenti, poiché desiderava mantenere il suo voto. Fino alla morte, suor Rosa del Cuore di Maria rimase fedele al cattolicesimo e alla vocazione monastica.

Tra i fedeli russi e le domenicane polacche è diffusa la convinzione che suor Rosa del Cuore di Maria sia santa e martire. Le sono state dedicate alcune pubblicazioni






Fotografie
 

© Postulator Causae Beat. seu Declarationis Martyrii S. D. Antonii Malecki et Soc.