La pagina principale
 Informazione
 SERVI DI DIO
  Padre Fabian Abrantowicz
  M. Caterina Abrikosova, OPL
  Padre Epifanij Akulov
  Padre Konstanty Budkiewicz
  Padre Franciszek Budris
  Padre Potapij Emel'janov
  Suor Rosa del Cuore di Maria
  Kamilla Krushel'nickaja
  Monsignor Antonij Maleckij
  Padre Janis Mendriks
  Padre Jan Trojgo
  Padre Pavel Chomich
  Padre Andrej Cikoto
  Padre Anton Czerwinski
  Padre Stanislaw Szulminski
 Archivio
  Monsignor Eduard Profittlich
 Contatti
 Biblioteca

Monsignor Antonij Maleckij, vescovo


еп. Антоний Малецкий

Antonij Josifovich Maleckij nacque a San Pietroburgo il 17 aprile 1861. Concluse gli studi al seminario di Pietroburgo. Fu ordinato sacerdote nel 1884. Nel 1896 organizzò un ricovero per bambini e il primo ginnasio polacco. Fu arrestato nel marzo 1923 e condannato a tre anni di reclusione. Nel gennaio 1926 tornò a Leningrado. Il 13 maggio 1926 fu consacrato vescovo e nominato amministratore apostolico di Leningrado. Fu arrestato nel novembre 1930 e deportato in Siberia. Nel 1934 fu liberato per interessamento delle organizzazioni internazionali, e grazie a uno scambio di prigionieri riuscì a espatriare in Polonia in condizioni di salute critiche, per le sofferenze subite durante la deportazione. Morì a Varsavia il 17 gennaio 1935. Fu sepolto nella cattedrale di San Giovanni a Varsavia, nel 1961 i suoi resti furono traslati nel cimitero di Powonski, nella stessa città.

Il vescovo Maleckij, al tempo in cui visse nella capitale russa, dedicò particolare attenzione e molti sforzi ai giovani e all'educazione dei bambini, tanto da meritare il soprannome di "don Bosco di San Pietroburgo". Nel 1934 il vescovo si era rifiutato di espatriare a Varsavia, per non mancare ai suoi doveri pastorali, ma alla fine era stato convinto a partire.

Tra i fedeli è molto diffusa la memoria del vescovo Antonij Maleckij e la fama della sua santità. Molti pregano per la sua beatificazione e venerano le sue immagini. Si è svolto un simposio in sua memoria e nella parrocchia di San Stanislao gli è stata dedicata una lapide commemorativa. Sono state pubblicate parecchie opere su monsignor Maleckij, ed esiste una comunità che porta il suo nome.







Fotografie

© Postulator Causae Beat. seu Declarationis Martyrii S. D. Antonii Malecki et Soc.